Come vivere infetti e felici
 
 

giugno

Posted at giugno 1, 2000 by

M2000.jpgPrima di “Net To Be“, disegnavo per Clarence una strip tecnicamente più impervia, oltre che molto meno disponibile alla decifrazione.
Era “Clarencity“, che nelle mie intenzioni doveva riassumere e restituire in pochi riquadri “the magic” of Clarence Community.
Ambientata dentro e fuori dal mito cinematografico di Clarence Obody e del film di Frank Capra, da cui proviene tutta l’idea originaria del portale, la producevo con grande irregolarità, anche perchè il lavoro per la rete a quei tempi mi impegnava su altri e più insensati fronti.
Ogni strip era stra-disegnata, poi “mappata” interamente da Gianmarco Neri, che le rendeva così una specie di carta del tesoro (se andate a guardarvele, mi raccomando, cliccate sopra ai disegni a più non posso… :-)) da cui accedere a luoghi, segreti, biografie ecc… del “mondo a parte” di Clarence City.
Fra i personaggi fece capolino (un paio di volte sole in verità) anche una bimbetta bionda con due grandi occhi perforanti.
Era un piccolo omaggio alla mia primogenita, all’epoca tutta sola nella sua tirannia di duenne.
Potete leggere qua la scheda del personaggio, che non corrisponde per fortuna completamente a quel che era Emma all’epoca (Emma=”M“).
Però le guance si. Le guance ultrarotonde, segno della casata, quelle corrispondono.

 
 
 
La Vonorace is powered by WordPress™ on FatMary Theme © 2008
‡ 26 queries in 0,152 sec ‡