Come vivere infetti e felici
 
 

novembre

Posted at novembre 30, 2003 by

poroc&pollo
Ci sono venuti un po’ grandi, rischiano quindi di svettare fra tutte le altre creature del presepio scolastico, questi contributi di Emma e Gioconda.
Pazienza, riceveranno qualche epiteto dalle varie pecorelle in DAS o dai bravi somari di cartapesta.
Dunque, finemente cesellati con forbici e pennarelli dalle figliole, abbiamo consegnato le due creature di cartoncino alle maestre della scuola materna, che sono apparse rallegrate dalla nostra opera. Nr.1 e Nr.2 si sono molto stimate, e il loro papà s’è sentito di aver assolto il suo dovere di babbo-che-sa-inventare-gli-animali.
annika.jpgAlla riunione con Annika, la maestra delle “grandi”, (le Coccinelle), abbiamo aprreso modalità e tempi della Temibile Recita di Natale, che si svolgerà il 21 dicembre al cineteatro Corso. In quell’occasione m’aspetto di vedere, oltre all’emozionante sbambocceria, l’espressione della più ferina genitorialità, nel bene e nel male.
Nel frattempo prendo nota che 1) lunedì c’è da fare il presepe a scuola 2) mercoledì la marmellata.santachiara_th.jpg E considerato che il 17 è il compleanno di Gioconda, e di seguito tutta l’infilata delle Feste, meglio che mi prepari ad un dicembre incandescente, tipo Mezzogiorno di Cuoco (Rii-iingo, Rii-iingoooo).

 
 

novembre

Posted at novembre 27, 2003 by

NasoDiPapolo= Gioconda? Sveglia tatona, vuoi fare un po’ di merenda?
Gioconda= Dormivo…
NasoDiPapolo= Ho visto… 🙂 Stavi sognando?
Gioconda= Siii… Sognavo un topino… volava, faceva luce in tutta la stanza.
babbo_iris.jpg

E’ da stamattina che piove, le Bambocce sono rintanate nella Casina Verde.
Solo la Maggiore ha fatto un bliz fuori, in Borgo San Giovanni, per la sua ora alla scuolina di danza. ballerina_th.jpgSiamo tornati in tempo per il risveglio delle piccole (Gioconda, a secondo dei casi, è compresa ne “le piccole” o ne “le grandi“). Spero non disturbi l’immagine, ma oggi pomeriggio il mio soggiorno sembra Fao-Schwartz dopo che
Geppetto ci si è fatto esplodere dentro come un kamikaze. Sono sicuro che Le Tre hanno da qualche parte, ben nascosto, un Generatore di Paccottiglia: non posso credere, altrimenti, che tutto il caos che staziona in questo momento sul pavimento del soggiorno sia entrato in casa nostra con l’avvallo conspevole di un adulto.
Emma ha ora aperto sul divano un Angolo delle Bellezze; posso rilassarmi un poco, almeno hanno smesso di giocare al Ristorante. Nel loro menu figuravano cose come le “Squisitine” (un misto di oggetti di vario valore e consistenza messi a mollo nel lavandino e serviti ancora umidi nei recipienti a cilindro della loro torre-da-costruire) oppure il “Saporito Lezioso” (pera spiaccicata con forza su solette per scarpe).
Riguardo l’ambiente alla luce degli ultimi sviluppi. Ho l’illuminazione: l’apparecchio fantascentifico di cui si servono segretamente è invece La Macchina del Tempo! Sono sicuro che buona parte delle dune che stazionano fra il divano e il televisore sono costituite da oggetti che ho già buttato via più di una volta. Vi ho sgamate, Nr.1 e Nr.2: voi zompate indietro di qualche giorno e salvate il ciarpame!
Le loro Bisbetiche Maestà adesso hanno cominciato ad abbigliarsi attingendo alla cesta dei vecchi foulards. Discutono di come si vestiranno a carnevale:

Emma= Io voglio fare la principessa, ma con i pantaloni. E vestita tutta di nero.
Gioconda= Io voio vettirmi da Shpalman.
NasoDiPapolo= Ma Gica… Non sappiamo come è vestito. Nella canzone non lo dicono…(ndr: Elio e le storie tese)
Gioconda= Vo-io-vet-tir-mi-da-SHPAL-MAN!!

Ok, non piove più è ora di uscire un poco con Nr.3.

Precipitiamo giù per il Corso in bici, l’Arco alle spalle, noi in discesa sfrenata verso quel buglione di gente che passeggia e s’abbaglia davanti ai negozi. Iris agita le alucce felice, strilla e abbatte a sorrisi alcune nonne sui marciapiedi.
Rimini alle 18 del sabato non ha nessuna fretta. E’ un novembre comprensivo, la gente siede fuori dai caffè, le nuove enoteche catalizzano coppie giovani con boule di vino rosso in mano e bebè nel marsupio.
Siamo a un passo dall’esposizione dei paramenti natalizi, è come se ci fosse nell’aria l’odore degli scatoloni aperti dopo un anno, aperti ma non ancora svuotati. Forse mi piace più adesso di quando sarà tutto troppo esplicito, fra una settimana o giù di lì.
Iris commenta tutto con sborbicchi e sbablacci, gioca con me e si fa fotografare in Piazza Cavour, in mezzo ai capannelli di universitari che aperitivano sotto la Pescheria vecchia (quanto bene ha fatto l’Università a questo centro storico!).
Mi rendo conto che Iris fatico a lasciarla in pace. Che e’ quasi impossibile smettere di strafugnarla, baciarla, coccarla. Lia ed io abbiamo la struggente consapevolezza che questo sarà probabilmente l’ultimo infantino della nostra produzione. “E vi lamentate?” Dirà qualcuno. No, nessun lamento. Ma cambia lo stato d’animo quando di una cosa è certa la fine, rispetto a quando il mistero del futuro è ancora tutto aperto.
Così fra noi borbottiamo: “certo, quota tre basta e avanza. Non siamo mica matti…” Però. E per pudore diciamo solo “però”.

Stasera che c’è più tempo e calma peschiamo dalla collezione. Le bimbe vogliono rivedere un gioiellino animato che ogni tanto torna in heavy-rotation qui nel nostro videoregistratore:
CRAC! di Frederic Back, québécois di origine tedesca. Da una novella di Jean Giono. Musica di Norman Roger.
Cortometraggio animato premio oscar 1981. Dura 15 minuti, anche per questo le bimbe lo amano da quando hanno scoperto l’esistenza dei cartoni animati. Purtroppo non riesco a trovarlo in vendita su internet da nessuna parte, magari voi sarete più fortunati (io ho una vhs comprata a Londra nel 1990). Come piccolo bonus vi segnalo questo brevissimo spezzone di filmato.
crac.jpg
E’ la storia di una sedia dondolo e della famiglia che la possiede attraverso gli anni. Niente dialoghi, solo musica. Una bellezza per occhi e cuore.

NasoDiPapolo= Emma ha la sua nuova Doremi, tu cosa vuoi vedere ancora?
giochis-cerotto_th.jpgGioconda= Topolino… Fa: Pam! Una botta grande e dopo: tante ‘cope!
NasoDiPapolo= Chiarissimo: l’episodio de “L’Apprendista Stregone” da Fantasia (quello del ’40). Buona serata a tutti 🙂

 
 

novembre

Posted at novembre 26, 2003 by

Appena fatta, stasera. Lia mi ha gentilmente trascritto la ricetta.
Vi dico solo che è un must qui nella Casina Verde e non esce dalla nostra
Top Cakes da diversi anni.

coffecake_th.jpgCOFFEE-CAKE CON CILIEGIE E MANDORLE

dolce burroso con copertura «streusel»
per accompagnare una fumante tazza di tè o caffè.

(fonte: «Cakes – Cooking For Today»,
Better Homes and Gardens® Books 1995
)


Per l’impasto:
•farina 00 g 320
•lievito in polvere 1 cucchiaino e 1/2
•un pizzico di sale
•burro 180 g
•zucchero 180 g
•vaniglia zuccherata 1/2 cucchiaino
•aroma mandorla 1/2 cucchiaino (o 1/2 fialetta)
•3 uova
•ciliegie sciroppate 1 vasetto
Per la copertura:

•farina 00 160 g
•burro 60 g
•zucchero 3 cucchiai
•aroma mandorla una punta
•mandorle a lamelle 2 cucchiai

Impasto: sbattere il burro morbido con lo zucchero, aggiungere
vaniglia, aroma mandorla, sale, quindi le uova una alla volta.
Miscelare gradualmente la farina (preventivamente mescolata al
lievito e setacciata), e sbattere solo il tempo necessario ad
amalgamare il tutto. Versare in una teglia rettangolare imburrata e
cospargere con le ciliegie ben scolate dallo sciroppo. Copertura: in
una ciotola a parte manipolare farina, burro, zucchero e aroma fino a
formare grosse briciole; quindi disporlo sull’impasto. Completare con
le mandorle a lamelle.
Infornare a 170°-180° per 40-45 minuti.
PS: è buona anche con altri tipi di frutta sciroppata, come pesche o
albicocche. Ma le ciliegie sono la morte sua.

 
 

novembre

Posted at novembre 24, 2003 by

Segnalo, in clima di cartoneria, per i collegati di Genzano e dintorni,
la settima edizione di
I CASTELLI ANIMATI
FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI ANIMAZIONE

diretto dal buon Luca Raffaelli, dal 26 al 30 novembre.
Buon diverimento a chi può (io non può 🙁 ).
cliccando continua: il programma dettagliato della 5 giorni animata.

Leggi tutto…

 
 

novembre

Posted at novembre 23, 2003 by

…tre gocce di Clarence, due gocce di Cuore, una spruzzata di LMT

ISPIRARSI AD ANTONIO GAMBINO
«Non sapete chi è? Presto fatto, Antonio Gambino è stato un inviato dell’Espresso del periodo d’oro.
In un’intervista, alla domanda “perché l’Espresso degli anni ’50-’60 era così bello?“, rispose: “Perché lavoravamo due giorni a settimana“, il resto del tempo lo passavano a chiacchierare, leggere, girare, fidanzarsi.
Il Gambinopensiero va ripetuto come un mantra; per scacciare l’ansia, per non imitare i colleghi che stanno lunghe ore alla scrivania (in realtà smanettano Internet, in realtà parlano di diete, si sa).
Per migliorare la qualità del proprio lavoro: concentrandosi molto, facendo quel che si deve in poco tempo, passando molto tempo a fare cose divertenti.
A mente fresca, si farà, con poco, molto meglio degli altri».

Teresa Diaz, Amica, dicembre 2003
 
 

novembre

Posted at novembre 21, 2003 by

Due giorni dopo:

BlogFest 2003: Io c'ero! Riguardo la festa di venerdì scorso. Come direbbe Elephant Man: “grazie, siete (stati) tutti molto gentili con me“. Il piacere di registrare, per una volta dalla loro viva voce, i commenti degli amici che leggono la mia striscia ogni giorno. Bello, grazie. E oltremodo grazie a Gianluca 🙂

… il quale, peraltro, sta mettendo su GNU , in tempo reale, foto e commenti all’evento. Solo per feticisti del web e filatelici della jpg.


..è perchè vi voglio bene!
Se qualche frequentatore di queste paginette elettriche stasera sarà, dopo le 21,30 al FASTWEB FOYER di Via Sabina, 1 a Milano, mi vedrà aggirarmi munito di badge d’identificazione (non so il Socio quale ha preparato: se Net to Be, se Warehouse, se Vonorace…). A seguito di identificazione, patteggerò per saluto affettuoso e un brindisi dal vivo.

 
 

novembre

Posted at novembre 20, 2003 by

catinthehat_th.jpg– Guarda! I pesci parlano!
– Certo, ma non dicono tutto, no.

Una considerazione e una segnalazione, quasi due. La prima: sono di nuovo in aumento i film “per famiglie“, quelli fiabosi da primo spettacolo della domenica pomeriggio (al cinema del prete) e una delle ragioni è l’ormai defintiva affermazione delle tecniche CGI (computer generated images) nei principali centri di produzione cinematografica.
Il cosiddetto “digitale” consente più agevolmente ed economicamente il trasferimento su celluloide di mondi immaginari, permette di rappresentare vicende e azioni che avrebbero richiesto, fino a pochi anni fa, costi enormi in rapporto a risultati non sempre esaltanti (ce la scordavamo una trilogia del Signore Degli Anelli ai livelli di sontuosità che ci ha dato Peter Jackson) .

Leggi tutto…

 
 

novembre

Posted at novembre 18, 2003 by

torta3c_th.jpgGrazie ancora a Comida, ma anche ai “colleghi di torte olandesi” Mammina&Papino (definizione ©quest’ultimo), che hanno provato per primi a realizzare questa bontà e mi han fatto venire voglia di imitarli.
La Torta alle nocciole di Nonna Genia ha riunito questa sera le mandibile variamente dimensionate delle mie Putozze.
Altissimo gradimento da parte di Gioconda, Iris, Lia.
Emma, con aria snobbettosa, ha pastrucciato un po’ la salsa al cioccolato (consigliata da Comida) e s’è allontanata verso le sue figurazioni pre-natalizie (bisogna capirla: stasera ci ha confidato che nella recita scolastica farà la Stella Cometa in persona!!).
Comunque, tre centi su tre. Sono tutto un lievito di soddisfazione. Per dirla alla Benigni, se fossi un Giove di pan-brioche vi prendere tutti in un abbraccio d’amore e vi porterei in cielo.

 
 

novembre

Posted at novembre 18, 2003 by

giopap_pmag2.jpgE’ di Gioconda.
In bici, passando davanti a un campo brullo e senza illuminazione stradale:
« Quel prato è… pieno di nessuno. »

 
 

novembre

Posted at novembre 17, 2003 by

videotoons.jpgLa Top Toons di casa Celi-Grassilli.
La Top Toons di Papino&Mammina.
La Top Toons di Marklanegan.
La Top Toons di Gattostanco.
Le Top Toons di Andrea e di Mine.
La Top Toons di Nondevoverificare.
La Top Toons di Gianmarco Neri.
La Top Toons di Fullo.
La Top Toons di Iuma.
La Top Toons di Diario di Bimba.
Top Toons Sparse nei commenti di Papino.

Ci sono ristretti ambiti in cui ognuno si concede il lusso di antipatizzare la propria immagine. E’ quando facciamo mostra di tollerare appena le opinioni di chi osa confrontarsi con la nostra competenza in fatto di calcio / automobili / vino / cinema / rock eccetera. Lo facciamo anche se percepiamo, dalle espressioni attorno a noi, di apparire gradevoli come una vescica puzzolente.
E’ quel certo fervore, quella passione che ci fa travalicare; nel mio caso riguarda il Cinema d’Animazione che, se notate, già dall’inizio non chiamo I Cartoni Animati. Anni di fervorini ad amici e conoscenti in difesa di questa ultima grande arte amanuense ha addestrato il mio entourage a sopportare questo snobismo a fin di bene. Quantomeno i sopravissuti.

Infatti, con fredda albagìa ho progressivamente allontanato quelli che: 1) pensano che i Toons siano solo “roba per bambini” 2) pensano che i cartoni giapponesi siano fatti tutti col computer 3) pensano che i cartoni animati li faccia tutti Walt Disney (lui personalmente) 4) non sanno fischiettare la musichetta di Gustavo della Hungarofilm 5) Non notano nessuna differenza fra le medie produzioni televisive nipponiche e quelle di Hayao Miyazaki. 6) Concludono le loro considerazioni sull’argomento con la frase “Però il più bello resta sempre La Carica dei 101“.

In epoche più sfaccendate, organizzavo visioni casalinghe, al limite del lecito, di tutto ciò che riuscivo ad aggiungere alla mia collezione di vhs: da Homo-pre-internet, dovevo perciò attendere la vacanza oltreoceano o oltremanica di qualche volenteroso sodale che accettava di partire avvolto in una lista di ordinazioni. Oggi le cose sono molto cambiate: la Rete spegne rapidamente la sete di opere qui da noi introvabili, mentre i miei amici, gli amici che pensavano di aver chiuso i conti con i Cartoni, subiscono la nemesi delle richieste competentissime dei loro pargoli.

Leggi tutto…

 
 
 
La Vonorace is powered by WordPress™ on FatMary Theme © 2008
‡ 25 queries in 0,209 sec ‡
 
 
tags
 
 
 
Pages
 
 
 
Meta
 
 
 
Blogroll