Come vivere infetti e felici
 
 

febbraio

Posted at febbraio 7, 2004 by

skyletter.jpgAbbiamo vissuto il passaggio da Tele+ a Sky con diffidenza da vecchi utenti, con timori da genitori di nuovi utenti, con prevenzione eurocentrica (Tele+ è di origine francese, Sky è dell’australo-spregiudicato Murdoch). Da subito abbiamo notato cambiamenti non gradevoli: aumento della pubblicità in modo percepibile (ecchecavolo, ma non pago già un canone tutti i mesi?), sparizione di alcuni canali eccentrici, temerari, ma molto belli (RaiSat Art, RaiSat Album fra tutti).
Per ciò che riguarda questi ultimi, calandoci nei panni dell’azienda acquisitrice, abbiamo compreso come al responsabile del network devono essere apparsi quali grottesche eccedenze senza ritorno economico.
Sul discorso spot pubblicitari invece abbiamo dovuto farci forza in altro modo. Un pomeriggio, con Emma la Cinquenne, ci siamo sottoposti ad una puntata di Futurama (stessa produzione dei Simpson), su Ital*a Uno. Subito dopo il prologo e la sigla, ridendo nervosamente, mia figlia ed io abbiamo contato 14 inserzioni pubblicitarie. Ritirata, e anche precipitosa. Ci siamo detti: meglio sottostare all’ultrapaperone venuto dagli antipodi, almeno così la nostra prole continuerà, per il momento, a non sapere dell’esistenza di Costanzo, Fede, DeFilippi, eccetera.
Ma un’altro elemento è arrivato a minare la stabilità della piattaforma Sky nella Casina Verde. Lo sanno gli amici di blog: fatta eccezione per qualche telfilm cult e sporadici recuperi di pellicole perdute al cinema, Sky ci serve per offrire alle tre figliole un menu catodico di buona qualità. E ribadisco che RaiSat Ragazzi, Cartoon Network, Disney Channel, con qualche spruzzata di altri canali tematici, assolvono degnamente al loro scopo.
Problema è che il Citizen Kane del 3000 è piuttosto taccagno. Ha le migliori serie di cartoni animati di questi ultimi anni (Billy e Mandy, KND, Johnny Bravo, Ed, Edd & Eddy, cose geniali come le Superchicche e Mucca e Pollo, cose sublimi come Samurai Jack) ma non ha vergogna alcuna nel replicarle INFINITE volte. Con un pacchetto di episodi si fa tranquillo tutta la stagione, alcuni (bellissimi per carità) toons sono stati talmente assimilati dalla mia discendenza che possono essere da essa recitati, sfondi e credits compresi, senza sbavatura alcuna.
Allora ho pensato: la prossima rata, ai signori di Sky, gliela pago in Euro fotocopiati.
Mi telefoneranno adombrati, e a quel punto sentiranno la replica di un utente, e che replica.

 
 
 
La Vonorace is powered by WordPress™ on FatMary Theme © 2008
‡ 26 queries in 0,109 sec ‡