Come vivere infetti e felici
 
 

febbraio

Posted at febbraio 15, 2004 by

emmagiocananna.jpgStimolato da una serie di commenti postati sotto la bella foto di Laura e Nicolo’ (ditemi se non fa venir voglia di buttarsi immediatamente sotto un piumone a coccare e zampare i propri bambocci), volevo raccontare come funziona la questione del lettone affollato nella Casina Verde. Poi Lia mi ha ricordato un articolo che aveva redatto per Insieme, solo pochi mesi fa. Nel pezzo di mia moglie è ben fotografata la situazione fino all’ottobre scorso, e, trovando ciò assolutamente esaustivo, faccio solo alcune postille a quanto leggerete qui sotto:
1) Da Natale, Emma e Gioconda si addormentano da sole, conquista epocale. Lia accuccia Iris nel nostro lettone, io leggo un albetto a Gioconda o, a entrambe, il nuovo capitolo di un libro più consistente (appena finito: “Che m’importa di Re Cetriolo” della Noestigler). Poi le lasciamo 15 minuti circa a leggere da sole. In realtà, a questo punto, Emma legge effettivamente qualcosa a voce alta anche per la sorella, che parte beatamente per Dreamland, cullata dalla vocetta della Maggiore.
Lia, lasciato il bebè nell’altra stanza, passa a dare la “Seconda Buonanotte” e spegne la luce.
2) Il materassino di Barbie è stato espulso, sostituito da un più igienico, confortevole e silenzioso aggeggio da campeggio.
3) Per ragioni commediografe, non traspare molto dalle righe di Lia che a noi, tutto questo, è sempre piaciuto tanto, fatti salvi i saltuari momenti in cui avremmo desiderato dormire anche nel baule di una Trabant rubata a Berlino est, pur di non essere lì.


Diario di Una Mamma Imperfetta – ottobre ’03 (da Insieme)
Nel gergo dei siti Internet, la sigla Faq sta per Frequently Asked Question, ovvero domanda posta frequentemente.
Se esistesse un sito dedicato alle mamme dai tre figli in sù, in cima alla lista delle Faq ci sarebbe: “Ma alla sera come si fa a metterli a letto tutti?“. Si fa, si fa. Basta metterli tutti in posizione orizzontale e aspettare che crollino.
A rischio di farmi radiare dalla lista dei collaboratori di Insieme, lo confesso: non sono ancora riuscita ad insegnare alle mie figlie (nemmeno alle più grandi) ad addormentarsi da cristiane. Mi spiace disilludere chi credeva che io avessi felicemente archiviato la pratica quando Emma aveva due anni. La pratica non è stata archiviata, ma semplicemente insabbiata, quando ho cominciato a ricevere lettere inviperite di mamme che mi accusavano di dare il cattivo esempio perché non avevo ancora circondato il lettone di filo spinato.

 
 
 
La Vonorace is powered by WordPress™ on FatMary Theme © 2008
‡ 26 queries in 0,062 sec ‡