Come vivere infetti e felici
 
 

febbraio

Posted at febbraio 16, 2006 by

Danmark87 / 16
Ci sono stati tempi in cui cavalcavo l’avventura. Con l’incoscenza dei vent’anni, in compagnia di alcuni fidi, m’avventuravo in terre in cui si palpava quotidianamente la presenza del pericolo, dove dietro ogni angolo ci si poteva imbattere in personaggi inquietanti, autentici galioffi che ridevano nel mettere a repentaglio la loro vita. Beffardi disegnatori di vignette, spavaldi direttori di giornali, loschi trafficanti di Lego.
La misteriosa Danimarca mi accolse un’estate di quasi vent’anni fa: ecco una selezione di immagini fra quelle che, rocambolescamente, riportai a casa, assieme alla pellaccia.

 
 

COMMENTS

RSS feed for comments on this post · TrackBack URL

  1.  comidademama said:

    febbraio 16, 2006 @ 10:20 pm

    Bella foto, se la Danimarca avesse dei colori così belli per almeno 6 mesi ci andrei subito a vivere.
    Vorrei tanto che una volra mi racconatssi tutto di quel viaggio. A proposito, ma chi è quella signora con i capelli cotonati, pastrano a fiori e occhiali da sandra mondaini?

  2.  R:ob Grassilli said:

    febbraio 17, 2006 @ 11:14 am

    Cara Comida. temo che quei colori lì non durino trenta giorni, lassù. Ma tu di “lassù” te ne intendi più di me 😉 Molto volentieri ti racconto quello che mi ricordo, appena ci ritroviamo con tutti i nostri piedi sotto un tavolino. La signora mondainesca era una copenaghense, amica di amici, che siamo passati a visitare. Lei ci accolse con vero stile danese: dolcetti burrosi, te’ e tutte le luci di casa accese (ma proprio tutte: si usa così), più ulteriori candele colorate :-). Il trasloco di immagini vecchie su Flickr l’ho fatto a mo’ di esperimento, ho tante diapositive di viaggi tipo questo. Ma non credo di ripeterlo presto perchè l’accrocchio che mi sono inventato per trasformarle in jpg ha richiesto un sacco di tempo e alla fine la qualità delle immagini è bassina… Boh, vedremo 🙂

  3.  Silvio said:

    febbraio 21, 2006 @ 1:07 pm

    “i loschi trafficanti di Lego”….. servirà un intero salame nostrano per farti sputare le terribili storie di quei giorni, il giorno che verrai nell’ubertoso nord est…
    (verifico in cantina le scorte!)

  4.  l'Iberico said:

    febbraio 22, 2006 @ 1:08 pm

    ci sono stato lassù ma per una toccata e fuga a Copenaghen. Vedo dalle tue foto che valeva la pena girare un po’ di piu’…

  5.  Roberto Grassilli said:

    febbraio 22, 2006 @ 6:55 pm

    @Silvio: e se consideri che abbiamo Comida nel principato di Trento, rischia di diventare un meeting ad alto rischio… 🙂 @l’Iberico: di quella vacanza ho un ricordo molto piacevole. Erano anche anni in cui avevo piu’ bisogno di paesaggi con piccole case colorate, mare, vento e silenzio. Ma ci tornerei volentieri.

  6.  comidademama said:

    marzo 2, 2006 @ 2:07 am

    sarebbe bello rivederci tutti insieme e con ubertosi salami farti raccontare quell’avventura
    so ben quanto mutevole sia il tempo, in realtà io miro a luoghi più caldi
    Marco sarà in Danimarca per un convegno a giugno, ma non lo seguiremo
    A presto!!!!

  7.  R:ob Grassilli said:

    marzo 2, 2006 @ 11:45 pm

    beh ma non mi sembra cosi’ difficile… ormai i km che ci dividono sono pochi.. 🙂

 
Comment Form

 
 
 
La Vonorace is powered by WordPress™ on FatMary Theme © 2008
‡ 28 queries in 0,105 sec ‡