Come vivere infetti e felici
 
 

luglio

Posted at luglio 3, 2013 by

Di solito, quando vedo un ciccione che fa qualcosa, dico che è un ciccione strangolato. Per l’occasione ho inventato alcune filastrocche. Eccone alcune.

 

 

Il ciccione strangolato                                                                                                                                                    

con suo marito si era sposato

poi qualcuno li incendiò

il ciccione allora divorziò.

 

Il ciccione strangolato

il parquet aveva cambiato

poi il gatto glielo graffiò

e il ciccione pianse un po’.

 

Il ciccione strangolato 

aveva comprato un gelato

ma quello si squagliò

e il ciccione si arrabbiò.

 

Il ciccione strangolato

quattro schiaffi si era beccato

per sempre se lo ricordò

e quando potè si vendicò.

 

Il ciccione strangolato

col presidente si era drogato

la polizia lo arrestò

ma nella cella non entrò.

 

La cosa bella è che se ne possono fare un milione!

Orli ieri ha detto: “C’è un signore che ha la pancia, e si spacca la testa, la pancia e gli rimane la testa“. 😀

 

Gioconda Grassilli

 
 
 
La Vonorace is powered by WordPress™ on FatMary Theme © 2008
‡ 26 queries in 0,682 sec ‡