Come vivere infetti e felici
 
 

luglio

Posted at luglio 4, 2013 by

Ieri sera ho visto sul canale Real TimeMa come ti vesti?”. Praticamente Enzo & Carla, che sono i due che dovrebbero aiutare quella che si veste male, vanno a scovare la persona “trash”, che secondo me si veste più che normalmente, per trasformarla in una tutta mini-gonne e borsette. C’è anche una parte dove Enzo & Carla vanno a rovistare nel suo guardaroba e buttano via quello che secondo loro è fuori moda; solo qualche maglia o foulard si salva, ma è raro. Poi loro si sentono liberi di poterli insultare come vogliono sull’abbigliamento, vabbè che si sono messi d’accordo prima, però mi sentirei un po’ offesa se mi dicessero tipo: “Ma come ti vesti tesoro?!? Cos’è quel tulle in organza avvolto da un sottile strato di lino imbalsamato su quella coscia bietolona?”, “Ma, dico, il tuo specchio non preferisce andare a fare jogging invece di riflettere la tua immagine?”, “La tua autostima non ha ancora chiesto il passaporto per la Bolivia?”, “Hai la stessa conformazione fisica del gabibbo!”, “Eddai con un po’ di postura! Levati quel tubero dalla testa!”, “Con questi infradito non entri manco a Pinarella di Cervia, tesoro!”, “Sei un film dell’orrore!”, “Sei più triste di un succo alla pera!” o “Dove vai conciata così?” “Eh, vado in giro al mare” “Sì, al mare d’inverno!”. 🙁 Poi sono gli amici o familiari che li “denunciano” ad Enzo & Carla, ma se ti mandano quelle due vipere che amici sono?

Gioconda Grassilli 😉

 
 

COMMENTS

RSS feed for comments on this post · TrackBack URL

  1.  Elena said:

    luglio 4, 2013 @ 12:04 pm

    il fatto è, Gioconda, che ci sono persone che pur di avere il loro quarto d’ora di visibilità sono disposte a perdere dignità e rispetto per se stessi, esponendosi ad umiliazioni ed insulti e fingendo pure di divertirsi. La qual cosa è parecchio triste ma che ci vuoi fare, è lo showbiz.

  2.  Gioconda Grassilli said:

    luglio 4, 2013 @ 2:23 pm

    @Elena: purtroppo è vero…ma se la sono voluta!

  3.  Elena said:

    luglio 5, 2013 @ 11:40 am

    Esatto. Dipende molto da cosa si è disposti a mettere in gioco: se creatività, passione, impegno e piacere in ciò che si fa al di là del risultato, oppure il lato peggiore di noi per prendere scorciatoie che alla fine non ci portano da nessuna parte. Queste persone hanno scelto la scorciatoia, a costo di farsi umiliare e magari nanche rendersene conto. Tanto in tv tutto è permesso, tutto è (sembra) uno scherzo. Anche quando in realtà non dovrebbe far ridere nessuno. Certo è che se ci sono ragazzini come te che se ne rendono conto e lo scrivono, beh…c’è ancora speranza al mondo! 🙂

 
Comment Form

 
 
 
La Vonorace is powered by WordPress™ on FatMary Theme © 2008
‡ 32 queries in 0,076 sec ‡