Come vivere infetti e felici
 
 

settembre

Posted at settembre 19, 2013 by

Ecco per voi un piccolo racconto direttamente dal repertorio “Gioconda e Iris”. Anche se non capirete i riferimenti e le battute, poco importa, perchè li abbiamo scritti secondo i nostri tormentoni e le cose che ci fanno ridere. Me lo ha consigliato il papi di metterli sulla Vono. Spero che non vi faranno vomitare. Questo l’ho scritto io. La prossima volta ne metterò uno di Iris.

IL  RITORNO DI RANDALL X

Sullivan, James Phil Sullivan, era un mostro azzurro a pois viola, capo e direttore dell’azienda Monsters & co. Quest’ azienda produceva energia per Mostropoli. Il suo collega Mike è il suo migliore amico. Ovviamente non manca mai all’appuntamento gioco con Boo, la bambina che aveva incontrato, facendola entrare per sbaglio nel mondo dei mostri. Sulley stava passeggiando con Mike per un viale cittadino, una mattina per andare al lavoro. All’improvviso chi spunto da dietro l’angolo? Ma certo, Randall! Sulley e Mike non potevano crederci. Pensavano di essersene sbarazzati per sempre! Allora Randall si avvicinò di soppiatto a Mike e gli diede un calcio, poi si avvicinò a Sulley e gli disse:”Se non mi riassumi ti strozzo!!!” tenendogli una stretta morsa al collo; “Neanche per tutte le califomanie industriali!” rispose Sulley deciso. “Allora non mi lasci altra scelta!”, andò da Mike, lo immobilizzò e gli fece annusare la sua nuova puzza di tabacco Randall X. Mike stava quasi per svenire, quando Sulley afferrò Randall e lo scaraventò dall’altra parte di Mostropoli, proprio nella casa dove Waternoose era stato segregato. Randall guardò Waternoose nei suoi occhi e si buttò tra le sue braccia ed iniziarono a baciarsi. Allora Sulley, il giorno dopo telefonò a Chick Hicks, e gli chiese qualche precauzione da prendere nel caso Randall tornasse con la sua puzza tabaccosa.

 

Se volete un immagine dei personaggi andate su internet e scrivete: “Monsters e co. …………” e poi il nome del personaggio.

 

 

Gioconda Grassilli

 
 

settembre

Posted at settembre 5, 2013 by

Daniele Formica. Un bravo doppiatore, attore e comico che non tornerá mai più. Hanno trasmesso un suo sketch anche nella trasmissione “Techetechetè”. Si è spento il 1 febbraio 2011. Non vorrei sembrare una tipa sensibile, (in effetti lo sono, malgrado le apparenze), ma ieri sera mi sono commossa prima di dormire pensando a lui. :’-( Come se lo conoscessi da una vita). Più pensavo al suo personaggio che prendo come riferimento che è Randall (il cattivo principale del fantastico film Pixar Monster e co., il mio film Pixar preferito!) e alla sua voce che ti faceva capire quanta passione ci metteva nel doppiare. E’ morto a 62 anni per cancro al fegato. Perchè le cose brutte devono accadere sempre alle persone buone, e a quei politicacci che stanno al governo non gli tocca nemmeno un raffreddore? Pensate che in questi giorni io e i miei fratelli abbiamo visto quel film 5 volte. 3 volte sulla TV in italiano, 1 volta sulla TV in inglese con i sottotitoli in inglese e una sull’ iPad. Più fan di così non si può! Ho anche riprodotto il cappellino della Monsters University, stampato delle immagini del mio personaggio preferito (Sullivan) sul mio armadio e ho quaderni e raccoglitori a tema Monsters e co. E ho anche deciso che da grande voglio andare a lavorare alla Pixar e conoscere John Lasseter. Se avete tempo e il cd di Monsters e co. guardatelo stasera in omaggio a quel genio di Daniele Formica.

 
 

settembre

Posted at settembre 1, 2013 by

Avete presente quei programmi americani trashissimi che trasmettono spesso su Real Time? Bè c’è una nuova specie di reality-show sulla cucina dove dei cuochi devono sfidarsi in varie prove. Lo chef che li mette alla prova è Gordon Ramsey, che si può sbizzarrire dicendo gli tutti gli insulti che gli passano per la testa e loro non possono contrabbattere, tipo Masterchef. La sigla iniziale è totalmente fuori di testa e non c’entra molto con il contenuto del programma e consiste nella lotta tra i cuochi e il robot gigante dove dentro alla fine c’è Ramsey. I cuochi venivano divisi in due squadre, quella femminnile e quella maschile. Per adesso siamo arrivati alla seconda puntata, e hanno vinto sempre le donne. Nella squadra femminile c’è una matta che probabilmente l’hanno presa nei provini per averne una che catturasse un po’ di audience. Ha anche un pupazzo da infilare nella mano, uno chef. È spaventoso. Le altre compagne la trattano come una in manicomio e quando le intervistano dicono che se ne vogliono sbarazzare. Poi lei dice che ha sangue siciliano, e ci fa fare brutta figura alla faccia degli americani. Però è divertente perchè si può prendere in giro e fare commenti divertenti! Sto aspettando la terza puntata! CAN’T WAIT!!! Se amate farvi quattro risate alle spalle di dei matti, questo è il programma perfetto per voi! 🙂

Gioconda Grassilli

 
 
 
La Vonorace is powered by WordPress™ on FatMary Theme © 2008
‡ 28 queries in 0,224 sec ‡