Come vivere infetti e felici
 
 

dicembre

Posted at dicembre 17, 2007 by

Natale 2007. Auguri!

Disegno per il periodico del Comune di Rimini "L’Arengo" (dicembre 2007). Alla maniera di una vecchia cartolina di Buone Feste, di quelle che ancora si spedivano quando ero picoletto io. Quello da cui Babbo Natalone prende il fuoco per accendere le "candeline", è il faro settecentesco del porto di Rimini. Ecoline, pastelli e tavoletta Wacom.
Indipercui Squisite Festività a tutti gli amici della blo-blo-blogosfera!

“Grassilli Roberto” “Net To Be” “Net To Be nr.558” 558 illustrazioni fumetti Strip Immanet Alessio Dotcom 2006 “New Economy” “Checco Labraga” Natale Decorazioni 2007

 
 

luglio

Posted at luglio 24, 2007 by

edison_pescara.gif
present_pescara.gif Cercherò di essere presente quantomeno a quelle da questa parte, sulla nostra East Coast. Se per esempio ne fissano a Vico Equense, non ce la posso fare. Però la prima presentazione del libro di Luca da me pitturato, si effettua questo venerdì a Pescara. E’ l’inizio del presentescion tùur, sono solo due orette di treno, come esimermi? Ecco i riferimenti esatti:

PESCARA, venerdì 27/07/07 ore 21,30
Alla Libreria Edison, Via Carducci 102/104,
Luca Bottura e Roberto Grassilli presentano
Tutti al Mare Venti Anni Dopo” Airplane – Alberto Perdisa Editore
Info: www.libreriaedison.it tel. 085/36215

Prossime presentazioni: il 29 luglio a FREGENE (Coqui Beach, Lungomare di Levante 72, ore 18 – senza il Grassilli ma con la partecipazione di Pulsatilla e Max Giusti).
Il 3 agosto a RIMINI!. E questa ovviamente mi riguarda e riguarda anche Lia Celi.
Presto altre date e speriamo stampino le magliette con le tappe.

 
 

dicembre

Posted at dicembre 11, 2006 by

La macchia senza amici/1 Fin dai suoi primi disegni, Gioconda ha mostrato una bella padronanza del colore e nessuna paura di invadere il foglio con segni forti, centrali, a definire personaggi con grande pulizia. Per contro, i “bambini” da lei raffigurati, gli animali, le fiabe, hanno sempre un’aria serena, con grandi occhi trasognati. La Gioconda di Gioconda
Abituati com’eravamo alle produzioni della sorella maggiore, più complesse e sempre al servizio di qualche concetto o racconto da sviluppare, i disegni della Giochina ci hanno da subito conquistati per il senso di serenità che trasmettevano. Con la vicenda della macchiolina nera senza amici poi, caso raro in cui la mia secondogenita ha messo giù una mini-sceneggiatura, ci siamo molto inteneriti. Va detto: alla visione a tradimento di un cortometraggio con la vicenda della M. Piccola Fiammiferaia, sono stati Lia e il sottoscritto a sciogliersi in lacrime, con stupito imbarazzo della nostra discendenza. Siamo noi i vulnerabili, non loro, non in questo settore della rappresentazione visiva, perlomeno.
Ora attendiamo gli sviluppi di Iris, che da un po’ a inonda la sua quota di fogli con tempeste di ghirigori che qua e là si addensano in figure intelleggibili.
Ma non c’è fretta, l’ala della pinacoteca riservata alle sue opere non l’abbiamo ancora progettata.

 
 

novembre

Posted at novembre 15, 2006 by

Bambino Tazza, 2006Cari amici dotati di apparato visivo e piacere per il disegno, vi giro un invito riguardante una esposizione collettiva che apre venerdì prossimo, 17/11, in via Galliera, a Bologna.

Leggi tutto…

 
 

settembre

Posted at settembre 13, 2006 by

Misteryosi Messaggi Sulla ScrivaniaA volte babbo trova biglietti sibillini sul suo tavolo da lavoro. Immediatamente si mette in tenuta d’emergenza zibettina e esplora le immediate vicinanze. Se non subdora alcun tiro birbone passa alla decifrazione ma non e’ importante sapere realmente il significato. Il babbo si gode il prezioso cartoncino e se la ride fra se’.

 
 

gennaio

Posted at gennaio 7, 2006 by

Kofferpillar (Epifania, tutte le feste ecc...)



Smontare il Natale, nella Casina Verde, comporta ormai il riempimento di svariati scatoloni. E se l’allestimento che precede il periodo festoso, supportato da letizia e frumido entusiasmo delle Bambocce, si dipana su svariati giorni o settimane, l’operazione “ripiegamento degli usvigli” è invece pressato da un’urgenza che è sì dettata da ragioni pratiche, ma è di certo anche supportata da quella malinconia che cresce se restano addobbi penzolanti dopo l’Epifania.
Verso l’otto dicembre si poteva quindi giocare al “piccolo aiutante di Babbo Natale” (Gioconda che faceva su e giù per il soggiorno a quattrozampe portando addosso, stile renna, piccoli contingenti di oggetti che andavano appesi all’albero), mentre il sette gennaio un turbinone stile Aiax Tornado Bianco mieteva lucette e fili argentati senza alcuna considerazione di tipo sentimentale.
Ad aiutarmi in questa fase finale del dopo-Feste, una statuina da presepe che mi sono procurato a Bologna, al portico dei Servi. Raffigura un Sindaco su una Ruspa in atto di demolire l’insediamento abusivo (perlopiù pastori extracomunitari e animali non vaccinati) e va posto l’ultimo giorno, dopo l’arrivo dei Magi alla Capanna. Va messo in fondo all’allestimento, oltre il deserto e il laghetto dell’oasi (per chi ce l’ha). Alla mezzanotte del 6/1, basta essere pronti con i sacchetti per il muschio e la ghiaietta. Rimuovere la Natività prima dell’arrivo della ruspa.

 
 

novembre

Posted at novembre 16, 2003 by

Interno. Soggiorno. Emma, Gioconda, NasoDiPapolo.

NasoDiPapolo= Grazie Emma… cos’è? (è un cubetto di legno delle costruzioni, si vede bene, ma…)
Emma= E’ il Bussoletto della Paga.
NasoDiPapolo= Ah… Ehm.
Emma= Devi mostrarlo se viene il presidente della Paga. Solo così puoi andare alla scuola.
NasoDiPapolo= E cosa si fa in quella scuola?
Emma= E’ un corso di due settimane. Nella prima settimana diventi Supplente della Paga. Nella seconda diventi Presidente della Paga. E alla fine sei Istruttore della Paga.
NasoDiPapolo= Un momento… istruttore è più importante di presidente?
Gioconda= (piangendo) Dov’è il mio bussoletto?
Emma= il tuo era arancione, questo è il mio!
Gioconda= Dammelo! (zuffa, sipario)

Interno. Più tardi, a merenda. Emma sta muovendo a scatti la mattonella di legno sulla tavola.

Lia= Che succede al tuo Bussoletto?
Emma= Non è più il Bussoletto. Guarda, ho fatto un personaggio per il mio cartone animato: “Tato, l’uomo quadrato“.
Lia= !!!
Emma= Sai da grande farò i cartoni animati.
NasoDiPapolo= (lacrimuccia).

FINE

 
 
 
La Vonorace is powered by WordPress™ on FatMary Theme © 2008
‡ 33 queries in 0,220 sec ‡